LA STORIA DI SIMONE RUSSO È UNA DI QUELLE CHE ISPIRANO

0

Simone Russo è un giovane ragazzo italiano che all’età di 13 anni (oggi 20enne) ha affrontato un’esperienza che gli ha cambiato la vita: gli è stata diagnosticata una forma di melanoma e ha dovuto sottoporsi ad un intervento chirurgico e trattamenti di chemioterapia, dopo quasi un anno in cui non si veniva a capo dei disturbi che accusava. Nonostante le sfide che ha dovuto affrontare, Simone è rimasto forte e ottimista, determinato a superare la sua malattia.

Dopo mesi di trattamento, il cancro di Simone è andato in remissione e gli è stata rilasciata una dichiarazione di buona salute. Tuttavia, l’esperienza ha avuto un profondo impatto su di lui e si è reso conto che la vita è troppo breve per sprecarla in cose che non contano. Decide di seguire i suoi sogni, sapeva che l’Italia non era il posto migliore per realizzare i suoi sogni, così ha deciso di trasferirsi in Germania.

In Germania, Simone ha dovuto affrontare molte sfide, soprattutto il fatto di vivere completamente solo. La storia di Simone è una testimonianza del potere della perseveranza e della determinazione. Nonostante abbia dovuto affrontare numerosi ostacoli, non ha mai rinunciato ai suoi sogni e ha lavorato instancabilmente per raggiungere i suoi obiettivi. Oggi è un’ispirazione per molti e la sua storia ci ricorda che tutto è possibile se si crede in se stessi e si lavora sodo.

author avatar
Fabio Fanelli
Una cosa che adoro del mio lavoro, è l'importanza che si deve dare al servizio offerto. Meno spazio alle classifiche di chi ha più follower, più mi piace, più visualizzazioni, l'informazione è una cosa seria. La capacità di dialogo, di interazione e di corretto utilizzo delle varie piattaforme sono il segnale che la rivoluzione del mestiere del giornalista è in corso.
Fabio Fanelli
WRITTEN BY

Fabio Fanelli

Una cosa che adoro del mio lavoro, è l'importanza che si deve dare al servizio offerto. Meno spazio alle classifiche di chi ha più follower, più mi piace, più visualizzazioni, l'informazione è una cosa seria. La capacità di dialogo, di interazione e di corretto utilizzo delle varie piattaforme sono il segnale che la rivoluzione del mestiere del giornalista è in corso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *